09 giugno 2022
assemblea
/
bilancio
Condividi il link su:

Famiglia Cooperativa Vallagarina archivia il bilancio e pensa al domani

L’assemblea dei soci ha approvato i dati del bilancio 2021. Il presidente Stefano Libera ha sottolineato l’importante funzione della cooperativa di consumo, realtà con 120 anni di storia intenzionata a proseguire nel modo migliore il proprio servizio alla comunità locale.

Raggiunta e festeggiata la tappa del centoventesimo di fondazione, la Famiglia Cooperativa Vallagarina, con sede ad Avio, ha tenuto alcuni giorni fa l’assemblea annuale dei soci, occasione per incontrare e confrontarsi con la base, presentare i numeri di un anno di attività e accennare ad alcune idee o iniziative che potrebbero trovare una loro concretizzazione nel domani più vicino.

“Centovent’anni di storia e di attività a servizio dei tanti centri, più e meno grandi, dell’area dove è attiva la nostra cooperativa di consumo hanno rappresentato indubbiamente un punto di arrivo molto significativo sia per chi oggi guida la Famiglia e sia per chi ne è stato protagonista nel passato più e meno  vicino – osserva il presidente Stefano Libera – Certo – aggiunge – ricordare è importante anche per un atto di riconoscenza nei confronti di chi, prima di noi, ha contributo in modo determinante alla nascita e allo sviluppo della nostra cooperativa. Non possiamo però fermarci alla storia. E’ il mercato a obbligarci a questo”.

L’appuntamento assembleare è stata occasione per anticipare l’intenzione del consiglio di amministrazione della Famiglia Cooperativa Vallagarina di proseguire al meglio il proprio servizio quotidiano a favore di soci e clienti. “In questa direzione potrebbe esserci la possibilità di promuovere una collaborazione con due “consorelle”, Famiglia Cooperativa Monte Baldo e Famiglia Cooperativa di Mori – spiega Libera – Al momento è solamente una intenzione che dovrà essere valutata attentamente coinvolgendo la base sociale”.

La Famiglia Cooperativa Vallagarina, creata nel 1902, ha nove punti vendita: Avio, Sabbionara, Pilcante, Chizzola, Serravalle all’Adige, Santa Margherita di Ala, Vo’ Sinistro, Borghetto, Brentino Belluno Veronese. Inoltre è la sola Famiglia Cooperativa trentina a contare al proprio interno una Farmacia.  Lo staff è formato da una trentina di collaboratrici e di collaboratori guidati dal direttore Stefano Longhi. I soci sono 2364.

Il fatturato complessivo (parte alimentare più farmacia) ha raggiunto la cifra di 6 milioni 608 mila euro. Di questi, 5 milioni 463mila euro per la parte alimentare, 1 milione 144 mila per la farmacia.

Nel corso del 2021 è proseguita la serie di ammodernamenti dei punti vendita per soddisfare esigenze e aspettative di chi sceglie il negozio della cooperativa di consumo per la spesa quotidiana.

Nell’occasione è stato espresso un forte richiamo allo spirito di appartenenza alla propria Famiglia Cooperativa “per far comprendere l’importanza di contare nel proprio paese il punto vendita della Famiglia Cooperativa – ha concluso il direttore Longhi - E di questo ce ne siamo resi conto tutti in tempo di pandemia e in particolare durante il periodo del lockdown”.