Condividi il link su:

Giornata del Ringraziamento, “la Provincia è vicina all’agricoltura trentina”

“Grazie a Coldiretti per questo evento, attorno al quale vediamo una bella immagine di sistema dell’agricoltura trentina. Abbiamo trascorso momenti critici durante i quali l’agricoltura, anche nella fase acuta della pandemia, ha mantenuto il proprio ruolo garantendo un servizio alla comunità. Anche in questo momento storico, nonostante le difficoltà legate ai costi energetici e alle materie prime, l’economia trentina tiene; credo che questo sia frutto anche degli sforzi del comparto agricolo, che cura il territorio e offre prodotti genuini che giovano anche al turismo; un settore che cresce, come tutta la nostra economia, in una logica di sistema.”
Così il presidente Maurizio Fugatti che stamane è intervenuto a Sarche di Madruzzo, con gli assessori Giulia Zanotelli e Mirko Bisesti, alla 72° Giornata provinciale del Ringraziamento di Coldiretti Trento. Dopo la Messa nella Chiesa parrocchiale Madonna del Carmine, presieduta dall’Arcivescovo Emerito Luigi Bressan, v’è stata la benedizione delle macchine agricole.
“Oggi – ha detto l’assessore all’agricoltura, foreste, caccia e pesca Giulia Zanotelli – vogliamo ringraziare soprattutto per i prodotti, le eccellenze che il comparto agricolo da sempre ci offre. Ringrazio Coldiretti in particolare perché in questo momento mette al centro i bambini e i ragazzi, che sono il nostro futuro.”
L’assessore ha ringraziato Coldiretti anche per l’iniziativa del mercato coperto a Trento dove, ha affermato, “si respira il senso di comunità che le nostre aziende agricole quotidianamente creano”. Tra le sfide e le insidie che toccano il comparto citate dall’assessore, il “cibo sintetico”, questione rispetto alla quale l’assessore ha sottoscritto una specifica petizione. “Credo sia aberrante – ha detto Zanotelli – mettere in discussione la nostra storia, la nostra cultura e la nostra vita.” E poi il regolamento a livello europeo sulla riduzione dell’utilizzo dei prodotti fitosanitari. “Si sta lavorando – ha aggiunto l’assessore – per far capire come certe scelte debbano rispondere anche alle necessità del comparto agricolo. Cambiamenti climatici, fitopatie e siccità devono essere messe a confronto con direttive che l’Unione Europea vuole calare dall’alto senza confrontarsi con i territori. Con Trentino Marketing – ha concluso Zanotelli – stiamo facendo una campagna che invita i cittadini a consumare prodotti trentini, un passo fondamentale per la nostra comunità; la Provincia è al vostro fianco.”
Nell’intervento del presidente di Coldiretti Trento, Gianluca Barbacovi, proprio le sfide che minacciano la produzione agricola, in particolare le bizzarrie del clima e il costo dell’energia. Ma su un punto Barbacovi ha voluto porre l’accento: la carne sintetica che, ha detto il presidente Coldiretti, “mette in dubbio l’importanza stessa del ruolo dell’agricoltore.”
Particolarmente partecipata, stamane, la Giornata del Ringraziamento: a Sarche di Madruzzo sono intervenuti, fra gli altri, il sindaco Michele Bortoli con l’assessore all’agricoltura Carlotta Chiellino, diversi primi cittadini dei Comuni vicini, il Commissario del Governo Gianfranco Bernabei, diversi parlamentari e consiglieri provinciali con il presidente Walter Kaswalder, rappresentanti del mondo cooperativo, agricolo, dell’associazionismo, del mondo della ricerca, delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco e altre espressioni del volontariato.

Fonte: Ufficio Stampa Provincia Autonoma di Trento